MODULAZIONI

Musica senza tempo | terza edizione

31 MAGGIO | 22 SETTEMBRE 2024

Direzione artistica di

Paola Cialdella  e  Alessandro Baudino

In nativitate Domini

sabato 15 giugno – 21.00 | Museo Diocesano – Cuneo

Cantica Symphonia

Tra la fine del Cinquecento e la prima metà del Seicento Venezia vive una stagione di grande splendore musicale. La presenza di grandi musicisti e la fiorente attività della stampa musicale ne fanno il crocevia della musica di tutta l’Europa. Ne è prova la presenza di numerosi musicisti provenienti dal nord (come ad esempio Heinrich Schütz) giunti nella città lagunare per approfondire gli studi e aggiornarsi sulle ultime tendenze musicali. La cappella musicale di San Marco era formata dai migliori cantori e strumentisti della sua epoca. Alle prestigiose cariche di direttore e organista si avvicendarono grandi musicisti come Andrea e Giovanni Gabrieli, Giovanni Croce, Francesco Cavalli e Claudio Monteverdi.
Il programma è un antologia di composizioni per le festività natalizie, composto da una serie di salmi della liturgia del Vespro del giorno di Natale, alternati da mottetti, sempre di tema natalizio, che, come era uso all’epoca sostituiscono le antifone gregoriane prima e dopo i salmi.

PROGRAMMA:

Alessandro GRANDI (1590 – 1630)
Versetto e responsorio
Deus in adiutorium a 8 voci, Salmi a 8 brevi, con il primo coro concertato, 1629

Claudio MONTEVERDI (1567 – 1643)
Salmo 110 (109)
Dixit Dominus (primo) a 8 voci, Messa et Salmi, 1650

Giovanni CROCE (ca. 1557-1609)
In loco antiphona
Sancta et immaculata a 5 voci, Sacrae Cantiones, 1602

C. MONTEVERDI
Salmo 111 (110)
Beatus vir (secondo) a 5 voci, Selva Morale e Spirituale, 1640

Andrea GABRIELI (1533 ca – 1585)
In loco antiphona
Angelus ad pastores a 7 voci, Concerti di Andrea et Giovanni Gabrieli, 1587

C. MONTEVERDI
Salmo 113 (112)
Laudate pueri a 5 voci, Messa et Salmi, 1650

Francesco CAVALLI (1602 – 1676)
In loco antiphona
Alma redemptoris mater a 5 voci, Musiche Sacre 1656

C. MONTEVERDI
Salmo 116 (117)
Laudate Dominum (terzo) a 8 voci, Selva Morale e Spirituale, 1640

A. GRANDI
Canticum Beate Virginis Marie
Magnificat a 8 voci, Salmi a 8 brevi, con il primo coro concertato, 1629

Heinricum SAGITTARIUM  (SCHÜTZ)  (1585 – 1672)
Antphona al Magnificat
Hodie Christus natus est a 6 voci, (antifona al Magnificat) 1610?

INGRESSO LIBERO

Cantica Symphonia
Rossana Bertini, Francesca Cassinari, Anna Piroli, Marta Redaelli – soprano
Annalisa Mazzoni, Elisabetta Vuocolo – alto
Raffaele Giordani, Roberto Rilievi, Alessandro Baudini – tenore
Metteo Bellotto, Guglielmo Buonsanti – basso
Chiara Cattani – organo
Federico Bagnasco – violone
Giuseppe Maletto – tenore e direzione

Cantica Symphonia, nato nel 1995 per iniziativa di Giuseppe Maletto e Svetlana Fomina, si dedica dalla fondazione al repertorio polifonico compreso tra la seconda metà del XIV e l’inizio del XVI secolo ed è diventato col tempo uno tra i più apprezzati interpreti in tale ambito. Il gruppo è composto da cantanti e strumentisti con una consolidata esperienza su questo repertorio, acquisita collaborando con i gruppi più affermati a livello internazionale. Le esecuzioni di Cantica Symphonia sono il risultato di un approfondito lavoro di analisi condotto sulla base delle fonti originali, con una ricerca particolarmente attenta a sviluppare un’interazione fra voci e strumenti totalmente finalizzata a far emergere tutta la ricchezza strutturale ed espressiva presente nel brano eseguito. Da sempre fulcro dell’attività del gruppo è lo studio e l’esecuzione del repertorio di Guillaume Dufay, primo musicista “moderno” la cui creatività ha illuminato la sua epoca e guidato la musica europea nel complesso passaggio tra medioevo e rinascimento.

Dal 2005 Cantica Symphonia incide in esclusiva per la prestigiosa etichetta Glossa di Madrid, con la quale ha pubblicato una serie di cinque CD, tutti premiati con il Diapason d’or. Lo stesso caloroso consenso di pubblico e critica è stato ottenuto nei numerosi concerti in Italia, Francia, Belgio, Olanda, Svizzera, Estonia, Slovenia e Marocco.